Domande e Risposte


DOMANDE E RISPOSTE

1
Perché curarsi con l’omeopatia?
L’omeopatia non sostituisce la medicina tradizionale. Da tempo è stato abbandonato il termine “alternativa”, preferendo la definizione di medicina complementare o integrata . Complementare significa che i rimedi omeopatici non escludono a priori l’utilizzo anche contemporaneo di terapie tradizionali. Chi si cura con l’omeopatia ha un’arma in più che in alcuni casi può sostituire con pari efficacia la medicina convenzionale ed in altri può essere di supporto a trattamenti tradizionali.
2
Quali sono i vantaggi dell’omeopatia?
Il rimedio omeopatico non ha effetti collaterali, è sicuro in gravidanza, allattamento e nei bambini, se ben prescritto permette di ottenere risultati duraturi e, cosa non trascurabile, è generalmente più economico.
3
Cosa può curare l’omeopatia?
Molte malattie possono giovarsi di un trattamento omeopatico. I risultati ovviamente dipendono dalla gravità e dalla durata dei disturbi: se in un attacco acuto di allergia stagionale ci si può aspettare un miglioramento rapido, nell’arco di ore/giorni, in una malattia cronica il tempo di miglioramento è nell’ordine di settimane/mesi.
4
Cosa non può curare l’omeopatia?
In alcune situazioni cliniche, in particolare le malattie tumorali o problemi che necessitano di un approccio chirurgico, l'Omepatia NON può sostituire i trattamenti convenzionali. In alcuni casi e solo su indicazione di Medici Specialisti può essere eventualmente utilizzata come terapia di supporto per aiutare nella gestione degli effetti collaterali o favorire il recupero dell'organismo nel periodo post operatorio o post chemioterapico.
5
Qual è il rimedio omeopatico che fa per te?
La scelta del rimedio omeopatico è uno dei momenti più importanti della cura. Il rimedio infatti non viene scelto sulla base del singolo sintomo, come succede coi farmaci tradizionali, ma viene scelto tenendo in considerazione tutti i sintomi e le caratteristiche della persona. Di fronte allo stesso sintomo (per es. mal di testa), difficilmente l’Omeopata darà lo stesso farmaco a due persone diverse. L’Omeopatia dà i migliori risultati se prescritta da un medico Omeopata sulla base di una visita approfondita.
6
Cosa succede nel tuo corpo quando usi l’Omeopatia?
I farmaci tradizionali sono molecole che agiscono chimicamente in genere con lo scopo di eliminare uno o più sintomi (sono spesso definiti sintomatici).
Il rimedio omeopatico stimola il tuo organismo a generare una risposta alla malattia in atto agendo sulle forze elettromagnetiche cellulari, non cura quindi il sintomo ma il processo che a monte l’ha provocato.
Nella medicina tradizionale il tuo corpo è passivo, subisce l’azione del farmaco (e i suoi effetti collaterali), con l’omeopatia è il tuo corpo che si attiva per contrastare la malattia o i sintomi ad essa correlati.
7
Cosa non è omeopatia?
Non tutti i rimedi naturali sono Omeopatia! Un farmaco per definirsi omeopatico deve essere stato sottoposto ad un procedimento di preparazione particolare (diluizioni e succussioni). In questo modo acquisisce la sua particolare modalità d’azione che sembra sia basata su potenziali elettromagnetici e non sulla presenza di una molecola chimica al suo intero. Quindi non sono omeopatia: i fitoterapici, i fiori di Bach, lo zenzero, integratori basati su estratti di piante, alghe, funghi o frutti.
8
Si può dimagrire con omeopatia?
No. L’Omeopatia non è una medicina magica. Il dimagrimento si ottiene a seguito di uno stile di vita sano e una dieta equilibrata. Il rimedio omeopatico può eventualmente essere usato come cura a supporto della dieta.
9
Omeopatia per l’ansia o per dormire?
L’Omeopatia, eventualmente associata ad un percorso di psicoterapia, può trattare efficacemente i disturbi d’ansia e migliorare la qualità del sonno.
10
Omeopatia in Gravidanza?
Molte donne durante la gravidanza preferiscono le cure naturali ai farmaci tradizionali. Bisogna fare attenzione: naturale non è sinonimo di innocuo. L’Omeopatia è generalmente sicura in gravidanza perché non contiene molecole chimiche, tuttavia è bene che sia prescritta da un Medico Omeopata sulla base di una visita accurata evitando il “fai da te”.